ヘアカラー 髪の毛 カラーリング

5 consigli per correggere un colore rossastro

Avete appena fatto decolorare i vostri capelli a partire da una base castana o nocciola? O avete colorato i vostri capelli biondi per ottenere quel bel castano che vi piace tanto?

Tuttavia, il risultato è deludente… Avete dei riflessi rossi, o peggio ancora, la vostra colorazione e i vostri capelli sono diventati rossi!

Niente panico, abbiamo alcuni consigli su come sistemare il colore dei capelli.

Shampoo blu, patina, shampoo chiarificante, decolorazione, decolorazione: queste soluzioni possono (ancora) salvare il colore dei vostri capelli!

Sia che abbiate riflessi rossi chiari o profondi, sia che abbiate i capelli completamente rossi, siamo sicuri che troverete il trucco giusto per compensare la vostra colorazione.

1. Utilizzare uno shampoo blu

Avete degli antiestetici riflessi rossi dopo la colorazione? Questo primo consiglio è per voi!

Al posto dello shampoo abituale, utilizzate uno shampoo blu per eliminare i riflessi.

Come funziona? Il blu è l’opposto cromatico dell’arancione, quindi i pigmenti blu dello shampoo annulleranno i riflessi « caldi » del colore, e quindi quelli rossi. Agiscono anche sui riflessi gialli.

Lo shampoo blu è molto efficace per correggere i riflessi indesiderati dei capelli. Tuttavia, sarà molto meno appropriato se l’intera capigliatura è diventata rossa. In questo caso, dovrete ricorrere a un altro metodo.

Per quanto riguarda l’uso, bisogna sapere che anche se è molto efficace, non bisogna abusare dello shampoo blu. È secco per i capelli.

I capelli colorati o decolorati sono più fragili e secchi degli altri… Utilizzate uno shampoo blu solo una volta alla settimana. E soprattutto, idratate i vostri capelli!

Scoprire  Come lavare i capelli con le treccine ?

2. Dare ai capelli una patina

Questo secondo consiglio è rivolto anche a chi desidera correggere i riflessi rossi indesiderati del proprio colore.

Patina è un prodotto delicato per la cura dei capelli che non solo ne attenua gli effetti indesiderati, ma li nutre e li rende brillanti.

A metà strada tra la cura e la colorazione dei capelli, una patina contiene sia agenti coloranti che oli vegetali che sbiadiscono i riflessi indesiderati depositando un leggero velo di colore sulla superficie dei capelli.

Sui capelli biondi, la patina riprende i riflessi gialli e sui capelli castani neutralizza i riflessi rossi.

Se la patina ha il potere di correggere il colore, è particolarmente interessante farla dopo una colorazione perché proteggerà i capelli da un possibile deterioramento.

3. Sanguina il tuo colore

Il sanguinamento del colore può anche essere un modo per compensare un colore che è diventato rosso.

Tuttavia, è necessario un primo passo prima di sbiancare il colore.

Iniziate idratando intensamente i capelli. Non lesinate sui trattamenti nutrienti e sulle maschere idratanti per capelli di ogni tipo!

Una volta che i capelli sono ben nutriti, fare uno shampoo chiarificante unendo il bicarbonato di sodio a uno shampoo antiforfora (da fare entro tre giorni dalla colorazione).

bicarbonato di sodio per fissare un colore di capelli rossastro

Che cosa fa? Grazie al suo maggiore potere purificante rispetto agli shampoo tradizionali, rimuoverà tutti i residui accumulati nei capelli (impurità, residui di prodotti per lo styling, ma anche residui di colorazione).

Inoltre, a causa del suo pH elevato, aprirà maggiormente le squame del capello, causando il sanguinamento del colore di cui ci si vuole sbarazzare.

Per un’azione ottimale del vostro shampoo chiarificatore, non esitate a fare un bagno d’olio dopo, che continuerà a sbiancare il colore facendo scivolare via i pigmenti colorati. Inoltre, i vostri capelli saranno profondamente nutriti!

Scoprire  Come rimuovere l'effetto crespo dai capelli asciutti a casa?

Un ultimo consiglio per far sbiadire i capelli rossi: fate lo shampoo più frequentemente del solito, perché il lavaggio dei capelli favorisce lo sbiadimento del colore.

4. Chiedete al vostro parrucchiere di farvi una seconda colorazione

Una prima colorazione permanente modifica necessariamente i capelli in profondità.

Se il colore dei capelli è diventato rosso e avete già provato le soluzioni precedenti, potete sempre rifare la colorazione.

Per quanto riguarda la scelta della tonalità, vi consigliamo di optare per una tonalità vicina al vostro colore naturale, ma leggermente più scura.

Ad esempio, un colore con riflessi cenere spesso neutralizza i riflessi rossastri. Un biondo scuro cenere può quindi essere considerato sopra un colore che è diventato rosso.

Si noti, tuttavia, che questo suggerimento funziona solo se il primo colore era più chiaro del colore originale.

Per le colorazioni marroni o nere, è necessario sottoporsi a uno stripping (una tecnica che consiste nel rimuovere i pigmenti artificiali dalle colorazioni successive dei capelli).

5. Optate per lo sbiancamento

Quest’ultimo consiglio è rivolto a chi ha i capelli molto rossi dopo una prima decolorazione su una base scura. Perché il colore naturale dei capelli tende a diventare rosso quando viene depigmentato.

Appare poi una base di candeggina, spesso rossa…

Anche in questo caso, non fate il decolorante da soli, o i vostri capelli saranno un disastro. Rivolgetevi invece al vostro parrucchiere!

Si consiglia comunque di attendere un certo periodo di tempo tra una decolorazione e l’altra, poiché si tratta di un metodo molto aggressivo per i capelli.

In attesa di poter decolorare di nuovo i capelli, ci sono molti modi per coprirli e avere comunque un aspetto elegante!

Scoprire  Vitamina C per i capelli: benefici e uso

Fasce, foulard… ci sono molti accessori che vi aiuteranno a superare i vostri capelli rossi o arancioni, a meno che non li diate per scontati…

Con una seconda decolorazione, potrete dire addio a tutte le sfumature indesiderate dei vostri capelli: rosso, giallo e verde!

Ti è piaciuto ?
Retour en haut