happy woman applying spray on wavy hair in modern bathroom

Cura del sebo: principio, benefici e applicazione

Da marzo 2020 è impossibile non aver sentito parlare della famosa « cura del sebo ». E per una buona ragione, il primo confino ha rilanciato la tendenza. Elogiata da anni da numerose riviste e social network, questa tecnica, ispirata alla cosmetici lenticonsiste nel non lavare i capelli per un determinato periodo di tempo. L’obiettivo? Per abbellire i capelli e regolare la secrezione di sebo.

Prima di iniziare, vi forniremo tutte le chiavi essenziali per un trattamento di successo. Principi, benefici e realizzazione, ecco il manuale per capire, domare e non odiare più il sebo (troppo).

Che cos’è il sebo?

Prima di intraprendere un trattamento a base di sebo, è importante capire cos’è il sebo e quali sono le sue funzioni. Il sebo è il materiale grasso, costituito essenzialmente da lipidi, secreto dalle ghiandole sebacee del cuoio capelluto.

La funzione principale del sebo è quella di idratare i capelli internamente e di proteggere il cuoio capelluto e i capelli dalle aggressioni esterne. È quindi essenziale per la salute dei capelli.

Tuttavia, spesso non è gradito perché tende a ungere i capelli se prodotto in quantità eccessive. Questo porta la maggior parte di noi a fare un uso eccessivo di shampoo e altri prodotti potenzialmente irritanti per rimuovere il sebo. Tuttavia, non dobbiamo cercare di eliminarla a tutti i costi, ma piuttosto di regolarla. Un trattamento del sebo può svolgere questa funzione regolatrice.

E se cercate un prodotto professionale per capelli ricci, questo è il posto giusto!

Qual è lo scopo di un trattamento al sebo?

Capelli più sani, capelli che si ungono meno rapidamente, lunghezze idratate o addirittura una spinta per la crescita dei capelli: la cura del sebo ha molti benefici.

Secondo il sito ufficiale di Jean-Louis David,  » avrete capelli sani che si decolorano meno rapidamente. Al termine del trattamento, sarete in grado di intervallare i vostri shampoo, di trovare radici meno grasse e lunghezze ben idratate. « . Lo conferma Chloé, intervistata dopo un trattamento al sebo di 15 giorni:  » Dopo questo trattamento, ho scoperto che i miei capelli erano molto più morbidi di prima e sono riuscita a intervallare i miei shampoo. « .

Scoprire  Quali sono i benefici dell'olio di jojoba per i capelli?

Distanziare gli shampoo per un ritorno alla naturalezza

Uno degli innegabili vantaggi della cura del sebo è quindi la possibilità di intervallare gli shampoo. Perché la produzione di sebo è fortemente legata all’uso dello shampoo. Più se ne usa, più i capelli diventano grassi. Ci laviamo di nuovo i capelli e il circolo vizioso si mette in moto.

Gradualmente, i capelli si abitueranno a questa routine. Tenderà a reingrassare sempre più velocemente, quindi anche noi faremo sempre più shampoo. Il risultato: un cuoio capelluto aggredito.

Secondo Julien Kaibeck, fondatore dell’associazione Cosmesi lenta nel 2012, che sottolinea l’importanza di una transizione verso un modello di consumo ragionevole per i cosmetici, l’uso dello shampoo crea effettivamente questo circolo vizioso.

Spiega:  » Con uno shampoo troppo detergente, la cute si irrita rapidamente, le ghiandole sebacee si eccitano e i capelli si arrossano rapidamente. Quindi tendiamo a fare di nuovo lo shampoo per sentirci puliti, e con ogni shampoo manteniamo la catena di aggressione – irritazione – iperseborrea « .

Lasciare che il sebo si regoli da solo per capelli più morbidi

L’obiettivo di un trattamento sebaceo è quello di lasciare che la secrezione di sebo si regoli da sola, permettendo al contempo alle lunghezze e alle punte di beneficiare della distribuzione di questo sebo. Questa sostanza grassa naturale nutre l’intero capello e lo rende più morbido.

Prima che il sebo si autoregoli, tuttavia, è necessario attendere qualche giorno. I capelli si sono abituati a shampoo frequenti. Chloe ha dovuto aspettare 3 o 4 giorni prima che i suoi capelli iniziassero ad assorbire il sebo. Ci ha detto:  » Dopo quei giorni, ho avuto la sensazione di avere meno olio e ho sentito che i miei capelli lo stavano assorbendo. « .

Il sebo permette così ai capelli di essere nutriti in profondità e di respirare durante l’intero trattamento. Una volta completato, il trattamento al sebo rende i capelli più morbidi e lucenti, dà loro più volume e favorisce persino la crescita dei capelli. Più forti, più morbidi, più lucidi, più pieni, il trattamento al sebo restituisce ai capelli la loro grazia.

Prima di iniziare…

Vi spieghiamo la differenza tra una cura a base di sebo e un bagno d’olio. Tutto dipende dal tempo a disposizione. Forse è meglio combinarli. Tuttavia, la cura del sebo non è adatta a tutti e occorre prendere alcune precauzioni. I cuoio capelluto sensibili dovrebbero essere evitati.

Cura del sebo o bagno d’olio?

A differenza della cura del sebo, che si effettua a lungo termine, il bagno d’olio è più che altro un trattamento pre-shampoo. È particolarmente efficace sui capelli secchi e crespi per nutrirli e ripararli quotidianamente. Tuttavia, bisogna fare attenzione a non saturare i capelli con troppo olio.

Scoprire  Come rimuovere l'effetto crespo dai capelli asciutti a casa?

In ogni caso, il bagno d’olio può essere effettuato su tutti i tipi di capelli. Quest’ultimo determinerà solo la scelta dell’olio. Per i capelli grassi, scegliete l’olio di jojoba, l’olio di argan per i capelli secchi o l’olio di ricino per attivare la crescita dei capelli.

I lipidi contenuti negli oli vegetali nutrono la fibra in profondità, penetrando direttamente nelle squame del capello. Una vera spinta nutriente e veloce!

Per quanto riguarda il trattamento del sebo, richiede più pazienza. L’olio, come la cura del sebo, favorisce la crescita di capelli più sani e forti, nutre le lunghezze e le punte danneggiate e rafforza la fibra capillare. Tuttavia, poiché la cura del sebo è un processo a lungo termine, si tratta più che altro di una transizione verso la naturalezza e di una disintossicazione profonda dei capelli.

La cura del sebo fa per me?

La cura del sebo non è consigliata a chi soffre di problemi al cuoio capelluto come psoriasi o eczemi. È da evitare anche in caso di capelli trattati chimicamente, colorati o decolorati, perché sono più fragili e richiedono quindi una cura regolare con prodotti specifici.

L’ultima sfida di una cura del sebo è l’accettazione sociale da parte degli altri. Prima di iniziare, bisogna essere pronti a non lavare i capelli per diverse settimane. Dal punto di vista sociale, soprattutto sul posto di lavoro, può essere una vera sfida.

Tuttavia, esistono alcuni trucchi per i capelli. L’uso di una fascia, di un foulard o di uno chignon stretto può nascondere le radici grasse. Inoltre, sarete eleganti!

La cura del sebo non va presa alla leggera. Come una vera e propria routine per i capelli, richiede di coccolarli ogni giorno. Vi spieghiamo la prassi.

Messa in pratica

Non lavare i capelli non significa non averne cura. I capelli lasciati incustoditi possono accumulare polvere e pelle morta. È quindi molto importante preparare il trattamento del sebo e seguire scrupolosamente le varie fasi.

Innanzitutto, il trattamento inizia con un buon ultimo shampoo per rimuovere tutti i residui di prodotti per lo styling. È meglio scegliere uno shampoo delicato e naturale. I capelli vengono quindi lasciati nel loro stato naturale, cioè senza lavaggi e senza l’uso di prodotti vari.

Tuttavia, è necessario spazzolare i capelli quotidianamente con una spazzola morbida. Si consiglia una spazzola in setola di cinghiale (come questa spazzola Jean-Louis David di Nocibé). Questa spazzolatura servirà sia a distribuire bene il sebo sia a eliminare la famosa polvere e la pelle morta.

Spazzolare i capelli dalle radici alle punte in tutte le direzioni, anche a testa in giù, per sciogliere le radici. Per andare oltre, si consiglia di massaggiare delicatamente il cranio. Le radici sono così ben sciolte e il cuoio capelluto può respirare.

Scoprire  Maschera all'uovo per capelli: come si fa?

Dopo ogni spazzolamento, lavare la spazzola con acqua e sapone per evitare l’accumulo di sebo. Allo stesso modo, cambiare regolarmente la federa del cuscino durante il trattamento.

Quanto dura un trattamento al sebo?

Una cosa importante da sapere è che la cura del sebo è più facile sui capelli corti e lisci perché il sebo scorre più facilmente e quindi più rapidamente. I capelli lunghi e/o ricci dovranno avere più pazienza per ottenere gli stessi risultati.

In genere, un trattamento al sebo dura un mese. Tuttavia, il tempo dipende dalla lunghezza dei capelli, poiché il sebo deve coprire i capelli. I capelli corti, fini e lisci possono quindi essere trattati per un periodo più breve. Tuttavia, per beneficiare di tutti i suoi vantaggi, il trattamento deve durare almeno una settimana.

È possibile interrompere il trattamento quando si nota che il sebo è sceso fino alle punte e che l’intera capigliatura ne è ricoperta. Si può anche aspettare qualche giorno in più per rafforzare gli effetti del sebo sulle estremità. Cosa succede dopo?

Cosa fare dopo un trattamento al sebo?

È finalmente arrivato il momento di lavare i capelli! Utilizzare uno shampoo ultra delicato, privo di solfati e siliconi. Evitare il balsamo, che appesantisce i capelli, soprattutto perché può mascherare gli effetti del trattamento.

Esistono anche alcuni consigli per prolungare gli effetti di un trattamento al sebo. Mantenere una routine delicata per i capelli, cioè utilizzare sempre uno shampoo ultra delicato, o addirittura adottare uno shampoo solido, che ha il vantaggio di essere ecologico. Quando si tratta di asciugare, asciugare all’aria, poiché l’aria calda dell’asciugacapelli danneggia e secca i capelli.

Potete anche creare le vostre maschere. A seconda del tipo di capelli, scegliete gli ingredienti giusti (uovo, miele, olio d’oliva, succo di limone…). Il vantaggio? Sapete cosa state inserendo. Nessun rischio di danneggiare i capelli dopo il trattamento.

Quale shampoo utilizzare dopo un trattamento sebo?

Shampoo ultra delicato: ma cos’è esattamente? E soprattutto, come posso fare in modo che i miei capelli non riproducano istantaneamente il sebo in eccesso?

Klarisse Chanut, parrucchiere della regione Bouches-du-Rhône, intervistato dall’Huffington Post, risponde a queste domande. Spiega:  » Negli shampoo che si trovano nei supermercati sono generalmente presenti numerosi agenti tensivi che possono essere aggressivi. Per avere capelli meno grassi, bisogna scegliere uno shampoo delicato (…) bisogna anche fare attenzione a non strofinare troppo i capelli durante il lavaggio. « .

Volete provarlo? La cura del sebo può essere effettuata tutto l’anno e può essere ripetuta tutte le volte che si vuole!

Se volete scurire i vostri capelli decolorati, leggete questo articolo!

5/5 - (1 vote)
Retour en haut