benefici aqua mare capelli

Quali sono i benefici dell’acqua di mare sui capelli?

Acqua di mare sui capelli: benefica o dannosa per i capelli? Quando arriva la bella stagione, questa è una delle domande più frequenti sui motori di ricerca.

La maggior parte delle persone, infatti, è curiosa di sapere come l’acqua di mare influisce sui capelli, poiché intende fare una vacanza al mare e teme che l’acqua iodata possa danneggiarli. Per dissipare le loro preoccupazioni, è fondamentale fornire una risposta chiara a questa domanda.

Quali sono gli effetti dell’acqua di mare sui capelli?

acqua mare capelli

Il tipo di capelli ha un impatto importante sull’effetto dell’acqua di mare. L’acqua di mare può essere il vostro più efficace alleato se avete i capelli grassi. Al contrario, l’acqua di mare è sconsigliata se avete capelli secchi e fragili.

E se state cercando un prodotto per migliorare lo spessore dei vostri capelli, questo è il posto giusto!

L’uso dell’acqua di mare sui capelli

L’acqua iodata, o più precisamente l’acqua di mare, è particolarmente benefica per i capelli grassi. Rimuove lo sporco dai capelli e allevia il prurito e l’irritazione. Inoltre, favorisce la circolazione sanguigna. Ciò implica che potrebbe favorire la crescita dei capelli.

Inoltre, gli oligocomponenti che contiene lo rendono un efficace idratante. Infine, va ricordato che l’acqua di mare può rendere le punte dei capelli più lucide ed elastiche, oltre a essere utile contro la forfora.

L’avversario dei capelli secchi e fragili è l’acqua di mare

D’altra parte, chi ha i capelli secchi e fragili e chi ha il cuoio capelluto sensibile dovrebbe evitare di usare l’acqua di mare sui capelli. I capelli subiscono un impatto specifico a causa del pH eccessivamente basico del sale e dello iodio. I capelli ne risultano attaccati, irritati e indeboliti.

Fortunatamente esistono modi pratici per proteggere i capelli colorati, ruvidi o delicati dall’esposizione all’acqua di mare. soluzioni che permettono di fare il bagno senza mettere ulteriormente in pericolo i capelli.

L’acqua di mare può danneggiare i capelli?

Come già detto, l’acqua di mare può trattare i problemi dei capelli grassi. Non si può dire che danneggi i capelli grassi. Tuttavia, non è consigliata per i capelli secchi e fragili. Questo suggerisce che danneggia solo i capelli già danneggiati e non ha effetti negativi sui capelli sani e normali.

Scoprire  Come fare una maschera per capelli allo yogurt?

In realtà, i depositi di sale rendono il cuoio capelluto più sensibile e opacizzano i capelli. Sono preferiti durante l’estate, soprattutto quando si inizia a nuotare ogni giorno in spiaggia. Sono anche difficili da rimuovere.

Come posso evitare che l’acqua di mare danneggi la mia fibra capillare?

È necessario prendersi cura dei capelli prima e dopo ogni bagno per proteggerli dall’acqua di mare.

Mettete dell’olio vegetale

Prima di nuotare, utilizzate un olio vegetale sui capelli, come l’olio di cocco, l’olio di germe di grano, l’olio di jojoba o l’olio di monoi, per evitare i potenziali effetti negativi che l’acqua di mare può avere sui vostri capelli. Gli oli vegetali possono agire come una forte barriera contro il sale e lo iodio e sono noti per le loro qualità idratanti e nutrienti.

Usate lo shikakai o l’henné neutro come tintura

Potreste prendere in considerazione l’henné neutro se non siete troppo entusiasti degli oli vegetali. I capelli possono essere protetti una volta immersi nell’acqua e le fibre possono essere rafforzate.

Sono disponibili anche polveri ayurvediche come la polvere di shikakai. I capelli diventano più spessi e resistenti al sole e all’acqua salata grazie all’effetto guaina e al buon strato di protezione che ne deriva.

Capelli umidi

Bagnare i capelli prima di ogni sessione di nuoto è un altro metodo per proteggerli dall’acqua di mare. In questo modo il sale verrà assorbito meno dalla criniera, proteggendo i capelli dai danni.

 Dopo il bagno nell’acqua di mare

aqua mare capelli

Detergere completamente i capelli

Appena usciti dalla piscina, sciacquate completamente i capelli. Utilizzate acqua pura ed eseguite questa azione per alcuni minuti. In realtà, l’obiettivo è quello di eliminare qualsiasi traccia di sale che sia penetrata nei capelli o che si sia soffermata sulle radici. Il segreto è eliminare l’acqua di mare dai capelli, in modo che il sale non inizi a distruggerli gradualmente.

Pertanto, non abbiate paura di strofinare e versare ripetutamente acqua sulla testa per pulirla a fondo. Dopodiché, per lavare i capelli si può utilizzare una maschera idratante e curativa oppure uno shampoo delicato e un balsamo ammorbidente.

Applicare un prodotto per capelli per riparare i capelli dall’acqua salata

Attualmente nei negozi sono disponibili diversi tipi di prodotti per la riparazione dei capelli danneggiati dall’eccessiva esposizione all’acqua di mare.

Ad esempio, potete scegliere la Maschera Nutrizione Intensa Ultra Delicata di Garnier, una maschera leggera e cremosa in grado di nutrire in profondità i capelli e di restituire loro lucentezza e vitalità.

In alternativa, potete provare l’Olio curativo per capelli di Yves Rocher, un trattamento specifico per capelli secchi e fragili a base di olio di jojoba.

Create una maschera per capelli fai da te per capelli fragili

Maschera per capelli fai da te per capelli danneggiati

Se volete usare una maschera per capelli fai da te per riparare i vostri capelli dopo il bagno, avete diverse opzioni. Ad esempio, è possibile combinare miele, olio di mandorle, avocado e banana per creare una maschera idratante.

Si tratta di un rimedio casalingo perfetto per trattare i capelli infiammati e rimuovere i residui di sale dell’acqua di mare dai capelli. Le eventuali fessure del cuoio capelluto vengono riempite con questo rimedio. Inoltre, aiuta a levigare e sigillare le scaglie della cuticola. Infine, non va trascurata la sua capacità filmogena, ossia la capacità di racchiudere ogni capello in una guaina lipidica, una barriera contro l’umidità.

Scoprire  Come spazzolare i capelli? Tutti i consigli

Per farlo, unite in una ciotola: un quarto di tazza di latte di mandorle, un cucchiaio di olio di mandorle, mezzo avocado, una banana, un cucchiaio di miele. E si deve smettere solo una volta ottenuta una pasta uniforme.

Applicare immediatamente la soluzione ottenuta sui capelli. Procedendo dalle radici alle punte, lasciatela in posa per circa 45 minuti. Dopo questo periodo si può passare al risciacquo, al lavaggio e all’asciugatura.

Il miele è un ingrediente dalle qualità schiarenti, quindi tenetelo presente. Idrata e migliora la salute dei capelli e ne ripristina la lucentezza. Sia il latte di mandorla che l’olio di mandorla sono noti per la loro capacità di produrre pellicole. Inoltre, la sua elevata concentrazione di vitamina E e di omega-6 è ideale per promuovere e rafforzare i capelli.

La banana è un frutto ricco di potassio. Di conseguenza, può ammorbidire i capelli e aumentarne la resistenza. Anche l’avocado contiene quantità significative di lipidi, aminoacidi e vitamine di ogni tipo. Questo gli permette di mantenere l’aspetto e la salute dei capelli.

La maschera per capelli fatta in casa per idratare i capelli danneggiati

La maschera per capelli fatta in casa all’uovo, all’aceto e all’olio d’oliva è un sostituto migliore della maschera riparatrice al miele, all’olio di mandorle, all’avocado e alla banana per nutrire e idratare a fondo la fibra capillare danneggiata dall’acqua di mare sui capelli.

L’uovo può essere considerato un ingrediente magico perché fa miracoli per rendere i capelli più lucidi e morbidi, aiutando anche a rinforzare i capelli più danneggiati.

D’altra parte, l’aceto fa miracoli per rimuovere i depositi di calcare, stringere le squame sulla fibra capillare e ripristinare la lucentezza dei capelli.

L’olio d’oliva può anche stimolare il follicolo pilifero e la microcircolazione del sangue. Grazie al suo elevato contenuto di antiossidanti, è particolarmente utile per mantenere i capelli sani e lucenti.

Per ottenere risultati ottimali, è necessario unire in un contenitore un uovo, un cucchiaio di aceto e due cucchiaini di olio d’oliva. Infine, con l’aiuto di un pettine, distribuire la miscela ottenuta in modo uniforme sui capelli. L’applicazione dura circa venti minuti. Successivamente, è necessario risciacquare accuratamente i capelli.

Rimedio fai da te per le doppie punte dei capelli causate dall’acqua di mare

Utilizzate una maschera fai-da-te composta da mezzo bicchiere di latte intero, quattro gocce di succo di limone, un tuorlo d’uovo, un cucchiaino di miele e un po’ di balsamo se l’acqua di mare ha aggredito in modo specifico le punte dei vostri capelli causandone la rottura.

Il latte intero apporta ai capelli calcio e vitamina D, rendendoli più morbidi e idratati. Può anche aiutare a prevenire un’ulteriore perdita di capelli.

Il succo di limone aiuta i capelli a crescere più rapidamente, li rafforza e li rende più brillanti. Può anche aiutare a combattere il prurito e la forfora.

Il tuorlo d’uovo, in particolare, contiene molta luteina, che può idratare i capelli, aumentarne la morbidezza e ridurre la rottura e le doppie punte.

Scoprire  Botox Capelli a Casa : Benefici e controindicazioni

La funzione principale del balsamo è quella di districare i capelli e renderli lisci al tatto. Sono presenti anche sostanze emollienti, in grado di ammorbidire le fibre dei capelli.

Si può ottenere un risultato più che buono unendo tutti questi componenti in un piatto, applicando la pasta ottenuta sui capelli, in particolare sulle punte indebolite dall’acqua di mare, e lasciandola in posa per circa 10 minuti.

Quali prodotti per capelli con acqua di mare funzionano meglio?

Attualmente nei negozi si vendono anche prodotti a base di acqua di mare per mantenere i capelli grassi. Anche se non potete fare il bagno nell’oceano, potete comunque prendervi cura dei vostri capelli con questi prodotti. E sono disponibili in una gamma di prodotti per la cura dei capelli che si adattano alle vostre esigenze.

Spray al sale Tigi

Un trattamento per capelli a base di acqua di mare come Tigi Catwalk Salt Spray, per esempio, è intrigante per texturizzare i capelli grassi e mossi. Può fornire ai capelli una tenuta flessibile e delicata. Inoltre, può ridurre l’effetto crespo e combattere l’umidità.

Funziona bene anche per dare corpo e definizione ai capelli grazie al sale marino che contiene. Ciò significa che questo spray è ideale per creare corone di trecce o ciocche ondulate e strutturate.

Basta spruzzare il prodotto sui capelli umidi e il gioco è fatto!

Sale marino spray di Charlemagne

Per un aspetto più da spiaggia, lo spray per capelli al sale marino di Charlemagne è la scelta migliore. Promette di dare ai capelli più consistenza e volume, e ha anche un aroma piacevole e fresco che può far pensare all’estate e alle vacanze in spiaggia.

È adatto a tutti i tagli di capelli e può essere utilizzato sia da uomini che da donne. Fortifica i capelli e impedisce che si appiccichino e si aggroviglino pesantemente. Inoltre, li rende pronti per il condizionamento e fornisce una finitura naturale con definizione o una tenuta leggera.

Come per l’ultimo prodotto, i risultati di questa lacca si notano subito, semplicemente spruzzandola sui capelli umidi.

Spray al sale marino di Redken Fashion 07

Redken Fashion 07 Waves Sea Salt Spray è l’ultimo prodotto da menzionare in relazione alla cura dei capelli. Questo particolare prodotto è indicato per capelli normali e grassi.

È in grado di mantenere il pH dei capelli e di fornire loro idratazione e proteine. Inoltre, può far apparire le onde migliori e dare ai capelli una qualità da spiaggia.

Questo spray è stato testato da un dermatologo ed è consigliato dagli esperti; non irrita e non prude. Inoltre, non danneggia i capelli.

Conclusione

In conclusione, è fondamentale tenere presente che l’uso dell’acqua di mare sui capelli può giovarne o, al contrario, renderli più fragili, seccandoli e rendendoli difficili da gestire. Si possono trattare sia i capelli normali che quelli grassi. Per i capelli secchi, fragili e colorati è sconsigliato.

Per i capelli normali e grassi, in particolare, è ora possibile trovare soluzioni per la cura dei capelli all’acqua di mare. Inoltre, esistono prodotti efficaci per proteggere i capelli dagli effetti dannosi dell’acqua di mare e per ripristinarli dopo il bagno.

5/5 - (1 vote)
Retour en haut